Pagine

giovedì 29 settembre 2016

Supplì cacio e pepe


Oggi voglio mostrarvi una ricettina davvero gustosa e stuzzicante. Dei supplì cacio e pepe. Ispirati appunto ad uno dei più famosissimi piatti della cucina romana. Se vi ho incuriositi e anche voi volete prepararli, ecco la ricetta:

150 gr. riso originario (per 7 supplì belli grandi)
50 ml. Acqua di cottura
40 ml. Latte
50 gr. Pecorino Romano grattugiato
1 uovo
70 gr. mozzarella
q.b. pepe nero
pan grattato per impanare


Mettiamo a bollire l’acqua e saliamola, prima di introdurre il riso preleviamone un po’ per il condimento e lessiamo il riso. Mentre cuoce, mescolate l’acqua con il latte, il pecorino e abbondante pepe, formando la “cremina” tipica della pasta cacio e pepe (nella ricetta originale ovviamente il latte non c’è). Cotto il riso, mescoliamolo con essa e lasciamolo raffreddare per 60/70 minuti. Passato il tempo, unite al riso l’uovo sbattuto, mescolate il tutto e formiamo i supplì, mettendo all’interno di ognuno un pezzetto di mozzarella e passandoli nel pan grattato. Cuociamoli in forno a 200° una decina di minuti per lato, o fino a quando non assumono un aspetto dorato. Per un piatto ancora più gustoso potete naturalmente friggerli. Il bello di questi supplì è che dentro il riso rimane super cremoso, e fuori invece super croccanti, a casa anche chi era a dieta non ha saputo resistergli. Spero che questa ricetta vi sia piaciuta. Un abbraccio. Alla prossima



2 commenti:

  1. Mamma mia Giorgia, quanta bontà!!! Vengo a cena da te! Baci!

    RispondiElimina
  2. Una bellissima idea i supplì cacio e pepe, da provare. Bacioni

    RispondiElimina