Pagine

giovedì 12 gennaio 2017

Un ciondolo che parla...


Finalmente, eccomi qui. Prima di tutto “BUON ANNO”. Mi siete mancati davvero tanto. Tra il lavoro, soprattutto sotto le feste, il cambio di mobili in casa, e quindi capirete il casino ovunque, non sono riuscita a scrivere. Spero che l’anno sia finito bene e cominciato ancora meglio. Oggi voglio mostrarvi un regalo che ho ricevuto a Natale, ma più che del regalo in per sé, vorrei parlarvi di cosa c’è dietro di esso e parlarvi un po’ di me, conoscendosi sempre di più. Come avete ben visto, il ciondolo rappresenta una ballerina. E vi chiederete (o forse no) perché una ballerina? Dagli 8 ai 19 anni, la danza è stata tutta la mia vita. Quanta fatica e sudore versato, rabbia, gioie, tante belle persone conosciute, e tante lasciate un po’ da parte per seguire questo sogno. Poi qualcosa è cambiato o si è rotto, tanto da decidere di abbondare tutto. Ciò che prima mi faceva stare bene, e sentire appagata e felice, ad un tratto è diventato un peso, come quando indossi un vestito, e per quanto possa essere bello e ti stia bene, proprio non ti ci vedi e non ti ci senti a tuo agio, e così con tanto stupore da parte di tutti, ho lasciato tutto. E’ vero che forse ballare era l’unica cosa che veramente sapevo fare, ma non mi sono mai davvero pentita della scelta. Così ho cominciato a trovarmi dei pomeriggi liberi, o meglio vuoti, (ovviamente quando non lavoravo) in cui mi sentivo davvero persa. Già cenare la sera alle 20:30 e non alle 22:00 mi sembrava una cosa così strana. E da tutto ciò ad un certo punto, sono nate due grandi passioni. Ho sempre spadellato in cucina, ma più che altro per esigenza, ed adesso invece, la cucina è veramente tutto, cucino intere cene o pranzi, e ogni giorno ho nuove idee. Per non parlare della moda, prima lo shopping si limitava a body, top, e scarpette, ed ora tanto ormai lo sapete tutti, mi devono portare fuori dai negozi di peso. Penso di avervi raccontato tutto, forse anche troppo e vi avrò magari stufato con tutte queste chiacchiere. Ringrazio mio fratello autore di questo regalo, e ringrazio voi per essere sempre tanto carini. Prometto che tornerò a scrivere con più frequenza. Ho tante ricette da mostrarvi. A proposito sono cominciati i saldi, e ancora non ho visto una vetrina. Un abbraccio. A presto    

6 commenti:

  1. Nella vita si può sempre cambiare, l'importante è fare qualcosa che ci fa star bene. Un grosso abbraccio e a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabiola, un abbraccio anche a te!!!!

      Elimina
  2. Sono felice di ritrovarti...sai che da poco sono venuta nel blog per controllare se mi fosse sfuggito qualcosa, visto che era un po? che non ti leggevo?
    Nrava girogia, nella vita bisogna avere coraggio: di cambiare, di scegliere e andare avnti....basta fare quello che facciamo con passione...la vita è tua e ogni giorno tela devi giocare....vai avanti sei bella, giovane, sensibile e tanto in gamba...ti auguro la vita magnifica che ti meriti, un abbraccio, Cristina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina sei sempre tanto gentile. Un bacione grandissimo

      Elimina
  3. Ho scritto senza occhiali: volevo scrivere BRAVA GIORGIA....scusa!

    RispondiElimina
  4. Nice Inspirations

    FOLLOW my Blog!!! Maybe we can follow each other!!!
    www.rimanerenellamemoria.de

    RispondiElimina