Pagine

venerdì 28 luglio 2017

Risotto alla crema di gamberi


Anche se fuori ci sono 200°all’ombra, non riesco proprio a stare lontana dai fornelli, soprattutto se è per preparare un bel risotto di pesce. In questo caso con i gamberi. Avrei voluto scegliere gli scampi ma il mio pescivendolo di fiducia li aveva finiti. Leggendo qualche ricetta qua e là su internet mi sono accorta che sbagliavo un piccolo procedimento, ovvero la sfumatura del vino (o brandy) che io facevo sui gamberi, e che invece su più ricette veniva fatto nel momento del brodo. In più poi per scelta mia omettevo sempre la panna, ma poi mi sono detta, non succederà niente se una volta ogni tanto mangiamo una cosa un po’ più calorica no? Oltretutto pochi giorni fa, dopo averlo mangiato in un ristorante avevo troppa voglia di riproporlo, e speravo che venisse fuori un risotto ancora più buono di quelli mangiati in precedenza e che si avvicinasse appunto a quelli preparati nei ristoranti. Insomma è venuto fuori un piatto davvero super, proprio come volevo. Vi lascio la ricetta, che ormai sarà quella ufficiale per preparare questo risotto.

800gr gamberi interi (per 4 persone)
Per il brodo:
1 scalogno
½ bicchiere di vino bianco
1 carota
1 costa di sedano
3 cucchiai di passata di pomodoro
Un filo d’olio extra vergine
4-5 grani di pepe nero
1 litro e ½ d’acqua
Sale grosso q.b.
Per la crema di gamberi:
1 spicchio d’aglio
Succo di ½ limone
100ml panna
1 cucchiaino raso di paprika dolce
3 mestolini di brodo
Un filo d’olio extra vergine
Per il riso:
360gr riso arborio
1 scalogno
Un filo d’olio extra vergine

Sale, pepe, prezzemolo q.b.


La prima cosa da fare è pulire i gamberi. Levate le teste che conserveremo per il brodo, ed eliminate il carapace. Sciacquate i gamberi eliminando l’intestino che contiene la sabbia e sciacquate anche le teste. Ora in una pentola bella grande unite l’olio, e lo scalogno finemente tritato, non appena soffriggerà aggiungete le teste dei gamberi e sfumate con il vino oppure brandy, ovviamente in quantità più ridotte. Non appena l’alcol sarà sfumato mettete la passata di pomodoro ed allungate con l’acqua, insaporite con la carota e il sedano, il sale, il pepe in grani, e lasciatelo andare a fuoco basso per 45 minuti circa. Adesso occupiamoci della crema. Prendiamo una padella bella capiente e scaldiamo l’olio con uno spicchio d’aglio in camicia schiacciato, facciamo saltare i gamberi per 3-4 minuti e sfumiamo con il succo di limone. In un recipiente non troppo stretto uniamo i gamberi, la panna, il cucchiaino di paprika e 3 mestolini di brodo, eliminate invece l'acqua. Frulliamo il tutto fino a quando non otterremo una crema densa ed omogenea. Manca l’ultimo step cuocere il risotto. In un tegame versiamo l’olio e lo scalogno tritato finemente, non appena comincerà a rosolare aggiungiamo il riso facendolo insaporire per un paio di minuti, ora uniamo un po’ alla volta il brodo (che avremo precedentemente filtrato), finchè il riso non sarà cotto, continuando sempre a mescolare. Adesso non resta che mescolare all’interno la crema di gamberi, aggiustare di sale, una generosa spolverizzata di pepe, un pochino di prezzemolo tritato ed il nostro super risotto è finalmente pronto. Lo so sono tanti passaggi e la preparazione è lunga, ma quando andrete a tavola, credetemi che verrete ricompensati dai complimenti dei vostri commensali. Spero che la ricetta vi sia piaciuta, scusate se le foto non sono un granchè ma la macchinetta mi ha abbandonata proprio in quell’istante. Vi abbraccio. Buon weekend. Alla prossima   




5 commenti:

  1. Che bontà!!! di certo PIù buono di quello gustato al ristorante: cremoso e all'onda proprio come piace a me, bravissima...aggiungi un piatto che arrivo...bacioni!!!

    RispondiElimina
  2. Non potevi pensare ad un piatto migliore! Mi siedo a tavola con te

    RispondiElimina
  3. Amo il risotto con i gamberi, ti è venuto benissimo, complimenti. Baci e buon weekend.

    RispondiElimina
  4. da assaggiare!
    Buona giornata, Luisa

    RispondiElimina